Le conferenze cantate

MAURO GIOIA

la "natura" della canzoni napoletane

Sat 7 May | 21:00 | Teatro Studio Borgna
 
La formula delle conferenze cantate di Mauro Gioia ricalca il modello delle amate lezioni di storia realizzate negli anni dall’Auditorium per proporre un percorso di analisi della canzone e dei suoi protagonisti a partire da un focus su Napoli e la sua produzione. Tra materiali d’archivio, incisioni rare che tornano in vita grazie all’ascolto dal vivo di 78 giri storici e brani iconici interpretati dalla voce del conferenziere-cantante Mauro Gioia e ospiti, musicali e non la terza e ultima conferenza del ciclo, il 7 maggio, affronta il tema della canzone, dell’ecologia e del cibo e nasce dalla penna dello scrittore Antonio Pascale. Racconteremo la "natura" delle canzoni napoletane; quella botanica che racconta di fiori, frutti, alberi, e la loro natura musicale e storica attraverso un florilegio di incisioni e canzoni primaverili. Non solo. I primi dischi a 78 giri erano vegani ben prima che questa tendenza esplodesse. Certo l’idea non era quella di essere “biologici” o “verdi”, ma di rispettare una scienza - quella della fabbricazione dei dischi - a partire da materiali “organici”. Dischi di una plastica talmente “naturale” che qualche buontempone ha persino pensato di farceli bere in un cocktail. 

Mauro Gioia è un cantante e attore, tra i maggiori studiosi e collezionisti di dischi a 78 giri napoletani
di Giuditta Borelli, Mauro Gioia, Antonio Pascale e Anita Pesce
con arrangiamenti di Gigi De Rienzo,
al pianoforte Giuseppe Burgarella
Visual di Giovanni Ambrosio 
Produzione Musica per Roma

con Antonio Pascale
Sat 7 May | 21:00 | Teatro Studio Borgna